Category Archives: Cultura

K Array

foto di Francesco Neri.
foto di Francesco Neri.
foto di Francesco Neri.
foto di Francesco Neri.
Oggi, quarant’anni fa, cominciai a fare il lavoro che faccio tutt’ora.
Ufficialmente invece cominciai il 1° gennaio 1978.
Ma che ce frega ?
No. Così per dire…….
—————————————--

Oggi, dopo molti anni, torno da una riunione , entusiasta.

Piccola azienda in Toscana , poco a nord di Firenze, ai piedi del Mugello.
Tre ragazzi che dire svegli non è riduttivo, è addirittura calunnioso: Sono innovatori, volenterosi, visionari, coraggiosi e determinati. Geniali.

In un settore come l’audio professionale dove ci sono giganti americani, giapponesi, cinesi, inglesi, tedeschi e gli italiani anch’essi sono sempre stati forti, loro hanno cominciato con prodotti di nicchia, casse piccole, invisibili, che pilotate da sistemi sempre più sofisticati, suonano come casse molto grosse, ma meglio.

Sono riusciti a fare quello che non fa nessuno.

Diffusori acustici pilotati da software sofisticatissimi che da vicino quasi non senti, si mettono in fase e creano ologrammi sonori solo a cento metri. Per i grandi concerti.
Diffusori in oro 24 carati grandi quanto un accendino bic che suonano forte e si mischiano invisibili nei negozi del lusso: Vuitton, Gucci, Fendi, tutti.
Diffusori assolutamente invisibili fatti a corda, messi come corrimano.
Impianti stratosferici messi in posti storici dove l’architetto non vuole vedere neanche una vite….

Unici.

I tre, dal Mugello hanno realizzato la S. Patrick Cathedral a New York, la Royale Opera House di Londra, Il Nubo di Miami (un bar da un milione a sera di incasso…) la più grande discoteca nel deserto di Dubai, poi Beirut, Hong Kong, Bosforo, la broadcast Company Cinese, il più bel teatro di Tokyo, dell’Avana, di San Paulo, impianti da 800.000 in chiese brasiliane da 60.000 fedeli che ballano..e altri cento lavori….

Un concerto con Zubin Metha su una foglia galleggiante a Manaus ? L’han fatto loro.

Yamaha, Jbl, e altri mostri americani e tedeschi vari a bocca aperta, impotenti, indietro….. che soddisfazione !

Non ho parole.

A noi hanno fatto , di persona, bruschette con l’olio nuovo, la pasta l’han cucinata loro…..ecc.

Sessantuno dipendenti per esportare in 80 paesi….
—————————————-————–

Il Rinascimento nacque e prosperò nella Firenze di 500 anni fa.
Non so come, non so perché, ma 500 anni son volati e non hanno intaccato qualcosa che è rimasto nel profondo, chissà dove. Nel DNA. Invincibile.

Gli altoparlanti li prendono da una ditta sempre Toscana. Azienda tutta in vetro in mezzo a una vigna, bellissima, che esporta altoparlanti inarrivabili in 120 nazioni…
i finali, gli amplificatori da una azienda sempre di Firenze che ha surclassato ogni altro produttore di amplificatori al mondo, ormai a detta di tutti. Inarrivabili. Li usa la Nasa, Disney, Circle du Soleil, tutti.

Boh…

Ci denigriamo spesso.
Ci denigriamo tanto.

Eppure, non so come e neanche perché, in molti campi, e nell’inventiva sempre, siamo, e a questo punto mi viene da dire saremo, sempre i numeri uno.

Lode a chi ci prova, e ce la fa.

La Biblioteca del Ministero dell’Agricoltura

foto di Francesco Neri.
foto di Francesco Neri.
foto di Francesco Neri.
foto di Francesco Neri.
Ieri alla presentazione del libro di Ugo Mattei e Fritjof Capra, Ecologia del Diritto, eravamo al Ministero dell’Agricoltura.
Ha introdotto il direttore della Biblioteca del ministero, che ho riconosciuto esser un mio compagno di liceo che non vedevo da più di quarant’anni.
Baci a abbracci e mi ha invitato a visitare la Biblioteca.

La Biblioteca del ministero , nata con 1300 libri, ne aveva poi 23.000.
Ora è a un MILIONE di testi.
Fantastica.

Sale intere solo di cataloghi per poi trovare i testi….