Intravedere

Just another WordPress site

This content shows Simple View


Monthly Archives October 2013

Il clandestino da respingere.

Il clandestino da respingere.

Secondo me la terra è di tutti.
I confini sono un’invenzione di chi vuole il potere su una zona.
La libertà di andare da un luogo all’altro deve essere garantita.
Ma sopratutto va garantita la possibilità, che il 100% delle persone preferirebbe, di stare in pace a casa sua.
Con la sua lingua, i suoi amici, fratelli ,sorelle ,cibo e clima.
L’obbligo valido per tutti su questo pianeta è di collaborare per il bene comune.
L’obbligo minimo è non voler portar via agli altri il necessario per aver garantito il proprio superfluo.
Il vero clandestino del genere umano è colui che privilegia, nel suo cuore, il retaggio della nostra parte predatoria, che vuole tutto, sempre di più, fanculo gli altri.
Quello è l’intruso nel consorzio umano.
Lui è da respingere.



Deludenti

Da un lato i poteri forti, i soldi, le banche, le oligarchie, la lobbi della sanità e delle armi, i politici corrotti e tutta la casta dei privilegiati, la mafia , la ‘ndrangheta e la camorra, la stampa e la Tv, la Bce, l’europa e gli speculatori mondiali. Dall’altro lato, a cercar di difenderci, 150 ragazzi e una srl, senza soldi e senza apparato, che nonostante noi li si sia votati, non hanno ancora vinto. E neanche hanno spazzato via in un paio di mesi, trentanni di mafia al potere. Veramente deludenti.