Monthly Archives: May 2016

Regina

"Ieri</p>
<p>Una donna seduta su una sedia d'oro ha incoraggiato il paese a " vivere con i propri mezzi " in questi tempi di austerità, l'ha detto rivolgendosi a una platea di milionari .</p>
<p>Ha anche espresso sostegno per un governo che imponga più ore di lavoro con paghe inferiori. L'ha detto  indossando un cappello incrostato di cinque rubini, 11 smeraldi , 17 zaffiri , 273 perle e 2.868 diamanti ."

Ieri

Una donna seduta su una sedia d’oro ha incoraggiato il paese a ” vivere con i propri mezzi ” in questi tempi di austerità, l’ha detto rivolgendosi a una platea di milionari .

Ha anche espresso sostegno per un governo che imponga più ore di lavoro con paghe inferiori. L’ha detto indossando un cappello incrostato di cinque rubini, 11 smeraldi , 17 zaffiri , 273 perle e 2.868 diamanti .

Società multietnica

La parità dei diritti, l’ospitalità, l’integrazione, eccetera, non hanno assolutamente bisogno della teoria della società multietnica, che trova la sua origine e soprattutto la sua funzione ideologica altrove, ed esattamente nella strategia ideologico-culturale di sradicamento, di negazione della sovranità dello stato nazionale, e di adeguamento alla globalizzazione in corso. È bene impadronirsi saldamente di questa consapevolezza, perché moltissime persone oneste e sensibili vengono ingannate e si dichiarano sinceramente favorevoli ad una “società multietnica“ per non essere confusi con i razzisti e con i localisti xenofobi.

Costanzo Preve.

Borrelli

Quella quì sotto , rilanciata con data di ieri, è in realtà una intervista del 2014.
Roba vecchia, sempre attuale, purtroppo.

Intervista a Borreli, Capogruppo Europarlamentari M5s.

— Perchè bisogna abbandonare l’euro?
«L’euro è stato un errore, ci hanno fatto entrare a forza, con trucchi contabili, il Paese non era pronto».
— C’è chi disegna scenari drammatici per l’Italia in caso di uscita traumatica dalla moneta unica. Cosa rispondete e non è contraddittorio chiedere contemporanemante gli eurobond, come fa il M5S?
«Se l’uscita si verificasse di colpo, credo anch’io ci sarebbero conseguenze molto pesanti. E infatti noi non vogliamo uscire dall’euro. La usiamo come minaccia, come arma di trattativa politica».
— Ma il referendum per l’uscita dall’euro è il primo dei vostri sette punti
«Lo era. L’abbiamo spostato all’ultimo posto del programma perchè sia chiaro che lo intendiamo come ultima spiaggia».

Perchè i cani vivono meno di noi ?

Perchè i cani vivono meno degli umani ?

Sentiamo cosa ne pensa un bambino di sei anni.

“Le persone sono nate per imparare come vivere una vita buona, per apprezzare e amare tutti, sempre, per essere gradevoli.
Bene. I cani sanno già come fare tutto ciò, quindi non hanno bisogno di stare così a lungo”.

Pace

Facciamo tutti un errore di base.

Pensiamo:” C’è ancora questo e quello da sistemare, ma, se Dio vuole, quando li avrò risolti, starò in pace……”

Non accadrà mai.
C’è sempre qualcosa……

Al contrario: dobbiamo stare in pace,
E tutto andrà a posto.

Anti

Anti.

Finchè saremo Anti qualcosa, saremo perdenti.
Finchè agiremo contro qualcosa, per abbattere qualcosa, la nostra azione sarà destinata al fallimento.

Per mille motivi.

Non che non ci siano cose esecrabili, la cui sparizione dalle nostre vite e dal mondo tutto, non sia auspicabile.
Guerre, fame, avidità, ingiustizie, infelicità, oligarchie predatorie, ecc.ecc.

Ma ogni volta che ci poniamo Anti qualcosa, in realtà provochiamo l’esatto opposto di ciò che vorremmo.

Rafforziamo la cosa, la persona, l’idea, che stiamo combattendo;
ci concentriamo su quella cosa, i pensieri vanno a lei, le diamo energia, le concediamo spazio dentro di noi.
La ingrandiamo.

E non solo.

In realtà, e l’abbiamo visto molte volte, dopo anni di ANTI qualcosa, ci accorgiamo che quello era lo spauracchio, lo schermo, dietro al quale agiva indisturbato il nemico vero.

Il nemico vero avanza, marcia davanti a noi, e noi dietro. Ci indica qualcosa di oscuro di cui essere ANTI.

Insomma, essere ANTi qualcosa, significa, per lo più abboccare.

E farsi fregare.

Lo Stato spreca ?

C’è un equivoco di base. Lo stato spreca ?

Non c’è dubbio.

Chi, sano di mente, non capisce che è un crimine comprare F35 e chiudere ospedali, pagare pensioni di 90.000 al mese e abbassare quelle di 700,
spendere 730.000 € al giorno per il quirinale e tagliare l’assistenza ai disabili,
spendere tre milioni al giorno per far guerra all’afghanistan e non pagare le cure ai militari col cancro per via dell’Uranio,
fare un buco in una montagna per mandare merce a Lione in tre ore invece di cinque, e far impazzire i pendolari la mattina con un servizio da zimbabwe ?
Pagare una dattilografa al senato come Obama, e un sottosegretario il doppio e nel frattempo offrire di lavorare gratis ai giovani all’Expo, un Expo del cibo Italiano con sponsor Mc Donald e Coca Cola ?
Chi può aver dubbi ?

Eppure lo stato italiano, SPENDE POCO, POCHISSIMO.

Siamo in avanzo primario da 12 anni.
Cioè da 12 anni lo stato preleva di tasse più di quanto immette.
POI, solo POI si computano gli interessi, circa 100 miliardi l’anno.
Quindi ogni anno ci sono 100 miliardi in meno, in giro.

Questo è un costo incommensurabilmente maggiore.

Si chiama asfissia, economicidio, si chiama €uro.
—————————————-—————————————-
Volete i numeri ?

I vitalizi Lazio, per esempio. Fiorito & c. E assurdo pagarli ? E pagare decine di migliaia di euro al mese a gente in galera per furto di soldi nostri, NON restituiti ?

Chi ha dubbi ? Ovvio che sia un crimine.
Bene.
I vitalizi Lazio ci costano 20 milioni l’anno.

Questo vuol dire che la guerra in afghanisthan ci costa ogni settimana come i vitalizi Lazio di un anno.
Il debito pubblico, contratto in Euro, ci costa ogni due ore come i vitalizi Lazio di un anno.
La permanenza nell’Euro nel suo globale, a un miliardo al giorno circa, ci costa ogni 31 minuti come i vitalizi Lazio di un anno.

Il politico che non tiene conto di questo è un CRIMINALE.

l’€uro ci costerà l’Italia.

Tutta.

Fascista

Fascista.

Per cortesia abbandoniamo questo termine.
Se no poi ci tocca prima capire, e poi spiegare cosa vuol dire che ‘Ungheria che fa l’interesse del suo popolo, viene chiamata fascista dai fascisti della Troika, che obbediscono ai fascisti dell’Oligarchia che usano i fascisti in Ucraina contro Putin che chiamano fascista. Poi ci sono gli ex comunisti che appoggiano i fascisti della BCE e che chiamano fascisti tutti quelli che vogliono la salvaguardia nazionale contro i fascisti globalizzatori.

Poi c’è chi vuole legalizzare l’erba, ma i fascisti gli danno addosso.

Non facciamo di tutto il fascio un erba,
Nè di tutta l’erba un fascio.