Monthly Archives: November 2017

K Array

foto di Francesco Neri.
foto di Francesco Neri.
foto di Francesco Neri.
foto di Francesco Neri.
Oggi, quarant’anni fa, cominciai a fare il lavoro che faccio tutt’ora.
Ufficialmente invece cominciai il 1° gennaio 1978.
Ma che ce frega ?
No. Così per dire…….
—————————————--

Oggi, dopo molti anni, torno da una riunione , entusiasta.

Piccola azienda in Toscana , poco a nord di Firenze, ai piedi del Mugello.
Tre ragazzi che dire svegli non è riduttivo, è addirittura calunnioso: Sono innovatori, volenterosi, visionari, coraggiosi e determinati. Geniali.

In un settore come l’audio professionale dove ci sono giganti americani, giapponesi, cinesi, inglesi, tedeschi e gli italiani anch’essi sono sempre stati forti, loro hanno cominciato con prodotti di nicchia, casse piccole, invisibili, che pilotate da sistemi sempre più sofisticati, suonano come casse molto grosse, ma meglio.

Sono riusciti a fare quello che non fa nessuno.

Diffusori acustici pilotati da software sofisticatissimi che da vicino quasi non senti, si mettono in fase e creano ologrammi sonori solo a cento metri. Per i grandi concerti.
Diffusori in oro 24 carati grandi quanto un accendino bic che suonano forte e si mischiano invisibili nei negozi del lusso: Vuitton, Gucci, Fendi, tutti.
Diffusori assolutamente invisibili fatti a corda, messi come corrimano.
Impianti stratosferici messi in posti storici dove l’architetto non vuole vedere neanche una vite….

Unici.

I tre, dal Mugello hanno realizzato la S. Patrick Cathedral a New York, la Royale Opera House di Londra, Il Nubo di Miami (un bar da un milione a sera di incasso…) la più grande discoteca nel deserto di Dubai, poi Beirut, Hong Kong, Bosforo, la broadcast Company Cinese, il più bel teatro di Tokyo, dell’Avana, di San Paulo, impianti da 800.000 in chiese brasiliane da 60.000 fedeli che ballano..e altri cento lavori….

Un concerto con Zubin Metha su una foglia galleggiante a Manaus ? L’han fatto loro.

Yamaha, Jbl, e altri mostri americani e tedeschi vari a bocca aperta, impotenti, indietro….. che soddisfazione !

Non ho parole.

A noi hanno fatto , di persona, bruschette con l’olio nuovo, la pasta l’han cucinata loro…..ecc.

Sessantuno dipendenti per esportare in 80 paesi….
—————————————-————–

Il Rinascimento nacque e prosperò nella Firenze di 500 anni fa.
Non so come, non so perché, ma 500 anni son volati e non hanno intaccato qualcosa che è rimasto nel profondo, chissà dove. Nel DNA. Invincibile.

Gli altoparlanti li prendono da una ditta sempre Toscana. Azienda tutta in vetro in mezzo a una vigna, bellissima, che esporta altoparlanti inarrivabili in 120 nazioni…
i finali, gli amplificatori da una azienda sempre di Firenze che ha surclassato ogni altro produttore di amplificatori al mondo, ormai a detta di tutti. Inarrivabili. Li usa la Nasa, Disney, Circle du Soleil, tutti.

Boh…

Ci denigriamo spesso.
Ci denigriamo tanto.

Eppure, non so come e neanche perché, in molti campi, e nell’inventiva sempre, siamo, e a questo punto mi viene da dire saremo, sempre i numeri uno.

Lode a chi ci prova, e ce la fa.

Nirmala Toppo

"Nirmala Toppo.<br />
Una ragazzina di 14 anni, per salvare degli elefanti che avendo invaso un villaggio stavano per essere attaccati, si è avvicinata, ha cominciato a parlar loro piano piano. Loro l'hanno seguita per centinai di kilometri.<br />
Ora lo fa sempre. Ogni volta che elefanti entrano in contatto, in contrasto per la verità, con gli umani, arriva lei, parla piano e loro la seguono.<br />
E li riporta nella foresta."
Nirmala Toppo.
Una ragazzina di 14 anni, per salvare degli elefanti che avendo invaso un villaggio stavano per essere attaccati, si è avvicinata, ha cominciato a parlar loro piano piano. Loro l’hanno seguita per centinai di kilometri.
Ora lo fa sempre. Ogni volta che elefanti entrano in contatto, in contrasto per la verità, con gli umani, arriva lei, parla piano e loro la seguono.
E li riporta nella foresta.

La Biblioteca del Ministero dell’Agricoltura

foto di Francesco Neri.
foto di Francesco Neri.
foto di Francesco Neri.
foto di Francesco Neri.
Ieri alla presentazione del libro di Ugo Mattei e Fritjof Capra, Ecologia del Diritto, eravamo al Ministero dell’Agricoltura.
Ha introdotto il direttore della Biblioteca del ministero, che ho riconosciuto esser un mio compagno di liceo che non vedevo da più di quarant’anni.
Baci a abbracci e mi ha invitato a visitare la Biblioteca.

La Biblioteca del ministero , nata con 1300 libri, ne aveva poi 23.000.
Ora è a un MILIONE di testi.
Fantastica.

Sale intere solo di cataloghi per poi trovare i testi….

Le parole

Lo chiamano Patto di stabilità e getterà nell’instabilità milioni di famiglie.
Chiamano liberismo il progetto di pochissimi di ridurre in schiavitù miliardi persone.
Poi ci sono le guerre umanitarie che non toccano chi le dichiara,
Le bombe sono intelligenti perché uccidono bambini altrui.
L’austerità è espansiva, è vero, però espande solo il debito.
Le riforme strutturali, destrutturano lo stato sociale.
Le razionalizzazioni ti rendono razionalmente licenziabile.
Le ottimizzazioni hanno fatto sparire un ottimo sistema sanitario.

Un popolo che non riconosce più le parole,
tanto meno è in grado di raccordarle ai fatti.

Un popolo che non riconosce le parole
non tiene conto del passato, non capisce il presente.

Non ha futuro.

38 paste italiane che usano grano italiano senza glifosato

Ecco 38 paste che usano grano italiano. Senatore Cappelli, Solina, Mentana, grani antichi, monococco, ecc.
Costano da 1,60 a 3,30 euro per 500g. La differenza con Barilla è quindi di circa 1,5 euro per 500 g, 30 centesimi a piatto. Fate vobis.

https://www.alcenero.com/prodotti/pasta/pasta-di-grano-duro/penne-rigate-di-grano-duro-biologiche-500-g/ Trento

http://www.pastacocco.com/indice/ Fara San Martino (

http://www.pastadimartino.com/pastificio/primo-new-york/index.php gragnano (Na)

https://www.spaghettiemandolino.it/pasta-riso?produttore=pastificio-felicetti&gclid=Cj0KCQjwp_DPBRCZARIsAGOZYBRf9PsVsIiqzQ4eRWAtj3WM0vXIYpp9nzOfpOAxy93oFoU91hhOrPEaAr_7EALw_wcB

http://www.ilmulinoapietra.com/9-catalogo az. Floriddia Località Cedri – Piccioli (Pi)

http://www.pastagentile.it/un-grano-unico/ Gragnano (Na)

http://www.gerardodinola.it/it/contatti Gragnano (Na)

http://www.ghigi.eu/ Rimini

http://www.girolomoni.it/ Montebello Marche

http://www.pastarmando.it/ Avellino

http://www.granorodedicato.it/ Puglia

http://www.granoro.it/it/c/45/i-prodotti/130/linea-biologica Puglia

http://www.irisbio.com/ Cremona

http://www.laterraeilcielo.it/ Marche

https://bottegaliberaterra.it/it/prodotti/?idCol=1 Sicilia

http://pastaliguori.com/ Gragnano (Na)

http://www.pastamancini.com/it/ Marche

http://www.famigliamartelli.it/ Pisa

http://www.pastificiopalandri.it/ Pistoia

http://www.pastificiodeicampi.it/pasta-di-gragnano-100-made-in-italy.html Gragnano (Na)

http://www.pastificiodeicampi.it/pasta-di-gragnano-100-made-in-italy.html Torre Annunziata (Na)

http://www.rustichella.it/index.php/ Abruzzo

ita.santacandida-italia.com Genzano di Lucania (PZ)

http://www.sgambaro.it/ Ferrara

http://www.spigabrunabio.com/home.html BN

https://www.valledelgrano.it/ Sicilia

http://www.casaprencipe.it/ FG

http://www.monogranofelicetti.it/it_it/chi-siamo.html TN

Benedetto Cavalieri. Il “Molino e Pastificio Benedetto Cavalieri” Maglie (Le)

Verrigni
Antico pastificio rosetano, via Salara, 9 – 64026 Roseto degli Abruzzi (TE).

www.pastificiocampo.it/ Erice TP

http://www.pastaborella.it/ Ve

https://www.fattincasa.com/chi-siamo/ stigliano MT

http://www.granoro.it/it/c/45/i-prodotti/142/linea-dedicato Bari

http://www.italyeatfood.it/item/azienda-agricola-agrigio-foggia/ Candela FG

http://www.ilfornaiodeimulinivecchi.it/ Barletta BA

http://www.tastando.it/produttori/pastificio-vallolmo/ Parco delle MAdonie PA

www.pastificioagricololenato.com Caltagirone CT

www.poggiaziendaagricola.it Cicigliano (Rm)

Ci ho lavorato qualche ora. F

Costituzione art. 1

Art. 1.
L’Italia é una Repubblica democratica, fondata
sul lavoro.
La sovranita appartiene al popolo, che la esercita
nelle forme e nei limiti della Costituzione.
———————————————

Non abbiamo neanche cominciato che già è un casino.

“Fondata sul lavoro”.

1) Tutti i trattati, fiscal compact, pareggio di bilancio in costituzione, euro, NON potendo NON provocare forte disoccupazione sono intrinsecamente INCOSTITUZIONALI, e quindi NULLI.

2) la sovranità la esercita il popolo.

Al quarto presidente del consiglio dei ministri eletto senza votazioni e soprattutto alle frasi di Mattarella ” è necessario cedere più sovranità, a organi sovranazionali ” dovevano arrivare i carabinieri e arrestarlo.
Il Tradimento della Costituzione sulla quale pur’egli ha giurato, prevede l’ergastolo.
Ma i carabinieri non sono arrivati. Perché ?
Perché deve mandarli un giudice.
E il presidente della Repubblica è anche presidente del CSM, Consiglio Superiore della Magistratura: a un giudice può dare problemi enormi……

Stiamo messi male.

L’unico vaffanculo vero

L’unico vaffanculo vero.

Parliamo spesso di farsi un orto e ingegnerizzare la propria casa e la propria vita in maniera da essere INDIPENDENTI alimentarmente ed energeticamente.

Conviene al singolo.
Ovvio. Bollette e spesa ridottissima e cibi buoni.
Non rimani senza energia e cibo se il mondo va storto….

Ma…
C’è un risvolto ancora più importante.

“NON CI SERVE”
Potremmo dire a chi disintegra col gas o senza un popolo intero, e dei bambini, perchè nella loro nazione vuole farci passare un tubo, per lo stesso motivo abbatte ulivi secolari: per farci passare un tubo. Per poi vendere il gas a noi, e “sfilarlo” ai concorrenti.

“NON CI SERVE”.
Potremmo dire ai beduini sauditi che sterminano gli yemeniti per assecondare i loro alleati dell’oro nero. Il petrolio.

“NON CI SERVE”
Potremmo dire alle multinazionali del veleno che ci mandano navi di grano al glifosato dal Canada o dall’Ucraina.

NON CI SERVE. Abbiamo tutto.

Grazie.

Andate affanculo, Voi, le vostre bombe intelligenti, i danni collaterali, le guerre umanitarie, le bombe al fosforo, le bombe a grappolo, i gas.
Il vostro mondo di tubi, di fossili, di bombe e di odio, di raffinerie e di caccia, di missili e minacce.

NON CI SERVE.

Tardigradi

"La vita sul pianeta non è a rischio.<br />
Loro rimarranno, comunque.</p>
<p>I Tardigradi.</p>
<p>Sono lunghi mezzo millimetro.</p>
<p> - possono sopravvivere a -272 °C per qualche minuto, lo zero assoluto è -273,5°<br />
- oppure a -20 °C per decenni e, all’opposto, possono vivere anche a +150 °C.<br />
- Il loro corpo permette loro di sopravvivere sia a pressione uguale a zero, come quelle che vi sono nello spazio,sia a pressione di 1.200 atmosfere come si incontrerebbe sul fondo della Fossa delle Marianne a 11.000 metri di profondità sotto il livello del mare.<br />
- E se manca cibo, non importa: possono sopravvivere anche 30 anni senza toccare acqua e alcun nutrimento.<br />
    Infine, si fanno un baffo di livelli di radiazioni migliaia di volte superiori a quelle che distruggono tutte le altre forme di vita.</p>
<p>I ricercatori dicono che non si riesce a trovare un evento catastrofico che potrebbe interessare il nostro pianeta che possa distruggerli completamente. Non un asteroide (al momento non ce ne sono di noti in rotta di collisione con la Terra), nemmeno l’esplosione di una supernova nelle vicinanze del nostro pianeta (dovrebbe trovarsi a 0,14 anni luce per creare loro problemi, ma la stella più vicina si trova a 4 anni luce) e neppure i micidiali raggi gamma, tipici di esplosioni di inusitata potenza che avvengono nell’Universo, potrebbero far scomparire completamente i tardigradi.</p>
<p>Quindi, tranquilli."

La vita sul pianeta non è a rischio.
Loro rimarranno, comunque.

I Tardigradi.

Sono lunghi mezzo millimetro.

- possono sopravvivere a -272 °C per qualche minuto, lo zero assoluto è -273,5°
- oppure a -20 °C per decenni e, all’opposto, possono vivere anche a +150 °C.
- Il loro corpo permette loro di sopravvivere sia a pressione uguale a zero, come quelle che vi sono nello spazio,sia a pressione di 1.200 atmosfere come si incontrerebbe sul fondo della Fossa delle Marianne a 11.000 metri di profondità sotto il livello del mare.
- E se manca cibo, non importa: possono sopravvivere anche 30 anni senza toccare acqua e alcun nutrimento.
Infine, si fanno un baffo di livelli di radiazioni migliaia di volte superiori a quelle che distruggono tutte le altre forme di vita.

I ricercatori dicono che non si riesce a trovare un evento catastrofico che potrebbe interessare il nostro pianeta che possa distruggerli completamente. Non un asteroide (al momento non ce ne sono di noti in rotta di collisione con la Terra), nemmeno l’esplosione di una supernova nelle vicinanze del nostro pianeta (dovrebbe trovarsi a 0,14 anni luce per creare loro problemi, ma la stella più vicina si trova a 4 anni luce) e neppure i micidiali raggi gamma, tipici di esplosioni di inusitata potenza che avvengono nell’Universo, potrebbero far scomparire completamente i tardigradi.

Quindi, tranquilli.