Le Parole

stato.27 aprile 2017 13:38Le Parole sono importanti.
Importantissime.

Come parliamo, così pensiamo.

A volte, quando dico così, vengo accusato di esser dedito a sottigliezze, di far filosofia, di far ” l’intellettuale “.

NON é COSì’.

Le parole sono i mattoncini del nostro pensiero e quelle che ci arrivano, sono suggerimenti di come pensare, e bisogna fare attenzione.

Un esempio eclatante è come l’oligarchia usa le parole belle, una volta appannaggio della sinistra, comunque “umane”, per ingannarci.

Dobbiamo mandare soldati in guerre lontane a proteggere tubi per il petrolio americano ? Ecco le “missioni umanitarie”.

Saremmo inorriditi dai bombardamenti ? Meno, perchè ci sono le “bombe intelligenti” che fanno solo “danni collaterali” che poi sarebbero bambini, raramente bianchi, comunque non nostri…

Devono licenziare ? Ottimizzano
Devono fare a pezzi una azienda, un istituto ? Si ristruttura.
Devono far sparire un vostro diritto ? Riforma.

Non si trova lavoro e dovete emigrare ? Bello, un mondo senza confini !

Strutture segrete organizzano una invasione di mano d’opera sostitutiva a costo bassissimo ? ” Accoglienza ”

Vogliono un popolo sradicato, senza patria, apolide e spaesato senza radici e senza cultura ?
Fondano partiti “en marche”, ” in cammino”

Vuoi difendere i deboli ? Populista !

Vuoi difendere il tuo paese da tutto ciò ?

Allora sei “nazionalista” – sei ” fascista”.

Le parole.

Sono importanti.
Importantissime.





Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>