Non c’è solo l’economia.

Messaggio ai miei amici superesperti di economia e critici col movimento.
Le auto blu non sono il problema, neanche i costi della casta, neanche le ruberie, i vitalizi, le megapensioni, i lussi, gli stenografi sceicchi.
Lo so.
Come importi non sono lì i risparmi che potrebbero salvarci e non è nascosta lì la spada che vuole trafiggerci.
Ma vi racconto una storiella:
L’unica volta che l’intelligenza andò al potere, nell’allora cecoslovacchia, con vazlav havel, e un gruppo di intellettuali di carta 77, la prima cosa che fece havel, fu di far pitturare tutte le zigulì , le auto del potere, che erano solite uscire, nere, con vetri neri, dal castello di Praga, di tenui colori pastello, e lui tutti i giorni pranzava da solo, in una trattoria di mala strana, il quartiere sotto il castello.
Il ministro per la cultura fu Milos Forman e il console per gli Stati Uniti Frank Zappa.
Era la cosa più “urgente” da fare ? No.
Fece la cosa migliore ? Secondo me si.
La gente capì in un baleno: la paura era finita.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>