Legge sulla Sanità (chi ruba nella sanità , paga doppio)

“Chi ruba in settori strategici per la sopravvivenza, sopratutto dei più deboli, eclatante è l’esempio della SANITA’ , dovrebbe veder la condanna duplicata in automatico, senza sconti, e soggiacere al richio concreto di venir chiamato a correità penale e civile dei danni causati dalla sua malversazione.

La proposta , nello specifico è che chiunque sia condannato per reati contro il patrimonio, corruzione, concussione, peculato, truffa allo stato, nel settore sanità veda spalancarsi di fronte a lui questo scenario:

La normale procedura istruttoria dovrebbe avere come riferimento un quadro sanzionatorio più grave, anzi doppio del normale perché avvenuto in un settore che ha come finalità la salvaguardia dell’integrità fisica , e in molti casi , la sopravvivenza stessa dei cittadini.  

Avendo gli episodi di corruzione come risultato l’indebolimento di questo apparato, essi sono responsabili in ultima analisi di aggravamenti delle patologìe, di ritardi nei trattamenti e negli interventi, del peggioramento della tempestività e qualità degli stessi, in alcuni casi , di morte del paziente quando il quadro clinico emergenziale esigeva velocità e disponibilità di letto e strumentazione di terapìa intensiva immediati.

Essendo le risorse incanalate verso la Sanità ingenti, e le prestazioni spesso assolutamenti insufficienti, è intuibile come il nesso corruzione/sperpero – inefficienza sia solidissimo.

Oltrechè una sanzione da “stato di guerra” per chi ruba dove altri muoiono, è necessario instaurare un nesso giuridico tra il furto (per semplificare) e gli effetti devastanti delle carenze del servizio offerto.   In ordine a due risultati da ottenere:

  1. la possibilità di adire causa civile e penale contro chi ha rubato in una regione (o in Italia,o per singola ASL) da parte di quelli che in quella regione, nazione , o singola ASL hanno subito disservizi gravi,menomazioni, lutti.
  2. La possibilità che tale azione sia collettiva (class action).

Questa è solo un’idea, bisognerebbe arrivare a una bozza degna di tale nome, poi studiarne le criticità legislative e verificarne l’attuabilità.

POST.

Tutto ciò per motivi basilari: le cifre in ballo enormi e il livello di corruzione e sperpero enorme. I disservizi causano dolori indicibili e morte, apprensione e aggravamenti, costi ulteriori.   IL rapporto tra quanto va alla sanità il livello di servizi erogati è inaccettabile. Che si muoia perché qualcuno ha rubato un letto in intensiva è inaccettabile, soprattutto è inaccettabile che nessuno paghi.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>