Leggo cose che voi umani…

Leggo delle cose di Macroeconomia, che fanno accapponare la pelle.

L’ultima a firma Varoufakis, che dice che:
“Un paese non può avere debiti superiori al totale dei suoi assett”.

Come dire che la speculazione non può rubargli più di tutto quel che ha.

Grazie Varoufakis, hai letto Marx, ma era Groucho.

Un paese, una comunità, una nazione, NON PUO’ AVERE DEBITI.

Per un semplice motivo, talmente semplice che alcuni non lo capiscono.
Altri dicono :”Eh, non può essere così semplice.
Altri ancora non vogliono ri-pensare tutti i loro schemi.
Altri non vogliono ammettere di aver pensato e detto cazzate per anni.

E mi tocca sempre ritornare da capo: la gente, anche , e sopratutto, gli economisti, non ha capito nulla. Non ha capito cos’è la moneta.

La moneta è un simbolo, che una comunità CREA per facilitare gli scambi di ricchezza tra i suoi componenti.

La moneta è un PROPRIO simbolo, non può DOVERLA a qualcun’altro.

Una comunità non può avere debiti in moneta essendone la creatrice.

Può produrre meno roba di quanta ne consuma e allora piano piano, la sua moneta, meno richiesta, varrà di meno, potrà comprare meno roba e il sistema inesorabilmente si autoilivellerà.

Per comprare roba tedesca, per esempio, ci voleva il Marco. Molti volevano roba tedesca, il marco aumentava, la roba tedesca con lui, e diventava poco conveniente comprare roba tedesca.

Noi italiani mettevamo in circolo molta moneta, compravamo molta roba, la lira svalutava, pagavamo care le cose in importazione, ma tutti lavoravamo (quasi), e la produzione andava alla grande. La nostra lira valeva poco e allora comprare i nostri prodotti conveniva eccome, e alla Germania facevamo un mazzo così,,avendo vissuto anche meglio.

In europa eravamo la prima manifattura, la Germania la penultima.
Hanno sempre rosicato !

E non avevamo debito.

Chi vi dice il contario è una pippa in economia, o è in malafede.

Avevamo due milioni di miliardi di lire di debito .

Contabilizzato in euro è un pò meno della metà di oggi, ma il bello è che lo stato avrebbe potuto saldarlo sapete come ?

Prendendo un pezzetto di carta e scrivendoci.
Ecco 2.000.000.000.000.000 lire.
Tiè.

Azz.

E quanto pagavamo di interessi su quel debito ?

Circa il 10% netto,con un inflazione che spesso era il 10%

cioè ci costava, al netto, niente.

Potrà sembrarvi assurdo, ma tant’è.
——————————–

Ora non stampiamo più foglietti di carta con scritti dei numeri, prendiamo foglietti di carta con su dei numeri stampati da altri.

Ci vendono simboli che non sono nulla. Foglietti con su scritti dei numeri.

E in cambio cosa vogliono ?

Tutto.

Si son già presi Telecom, Terna, Giugiaro, Pinifarina, Ducati, Gucci, Agnesi, Peroni, Gallo Nero, Pirelli, Loro Piana, Bulgari, Valentino, Alitalia, Plasmon, Parmalat, Algida, Edison,BNL, ENEL al 49%, DF
AR, AVIO AEREO , Pernigotti, La Ripintura, Casanova, , Perugina, Antica Gelateria. Buitoni, Gancia, Carapelli, Star, Salumi Fiorucci, San Pellegrino, Peroni, Orzo Bimbo, Fendi, Pucci, Chianti classico, Eskigel, Eridania, Del Verde, Rigamonti Salumi, Italpizza, Galbani, Sasso, Fattorie scaldasole, Invernizzi, Stock, Safilo, Locatelli, Fastweb, Ercole Marelli, Fiat Ferroviaria, Sasib, Passoni e Villa, Lucchini acciaierie, Fiat avio, Benelli, Sps, Loquendo……

Ora vogliono il resto…..

Case, terre, ospedali, coste, isole, gas, suolo e sottosuolo, le banche, le assicurazioni, enel, saipem, eni, le grandi marche, le pensioni, i tfr, generali, la ferrari, gli immobili di pregio, le tenute e i castelli, le spiagge e le aziende, Finmeccanica i raccolti e i conti bancari.

Le nostre vite.

Per dei pezzetti di carta, che qualcuno, per noi, ha deciso di non stampare più.

Questo è l’Euro.





Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>