Il giorno fuori dal tempo

Subcoyote_rez

Oggi era il giorno fuori dal tempo secondo il sincronario Maya.

Tutti i ritmi imposti dalla Luna, emblema del femminile.
Tredici Lune, per 28 giorni l’una, fanno 364.
Oggi era il giorno in più, fuori dal calendario.

I Maya, un popolo evolutissimo, spiegati per ore , che sono volate, da un Antonio Giacchetti strepitoso.
Oratoria raffinata, voce profonda, cultura spaventosa, alternato a un Alberto Ruz Buenfil ieratico e maestoso.

Il mito, la scoperta di Pacal Avotan a Palenque fatta dal padre di alberto. Giacchetti che rispondeva alle domande tirando in ballo tutto, dal mito alla quantistica, dall’etimologia al teatro, dalle Pleiadi al subconscio.

Abbiamo tutti insieme fatto il rito di memorizzazione collettiva nell’acqua diamante della forma che sarà opportuno si renda visibile per il pianeta terra, con flussi arcobaleno da polo a polo.
Avrei riso di cose così solo un anno fa, ora quasi rido del resto….

Abbiamo eseguito poi il rito del perdono, di cui il giorno fuori dal tempo è momento perfetto.

Il Tempo non è denaro.
Il Tempo è arte.

Usiamolo per rendere la nostra vita un’opera d’arte.

Posso solo dire a chi non è venuto tra quelli a cui l’avevo detto:
” Mi dispiace non averlo condiviso con voi.
Vi siete persi una cosa fantastica.
Imperdibile”.

Maestri così veramente ti cambiano la vita.

calendariomayaDSC_0086DSC_0057 DSC_0060 DSC_0061

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>